Stampa di prova

Quando installate una nuova stampante, il consiglio è di non fare stampe di prova con l’opzione della stampante stessa, che una volta caricati i driver chiede qualcosa tipo “Vuoi fare una stampa di prova?”.
Per carità, digitate no. Farete magari una stampa di prova stampando qualche riga di testo con il vostro word processor.
La stampa di prova solitamente vi stampa una natura (morta o viva) grande come un foglio A4, a 600 dpi, nel formato “Super foto fico mega”. Finita la stampa di prova puoi andarti a comprare delle cartucce nuove.

Giovani, fate attenzione!

Avviso importante. Si segnalano da tutta Italia sempre più casi di sprovveduti giovani truffati da vecchi abilmente travestiti da spacciatori di droga o da letterine di passaparola.
State attenti. Questi vecchi suonano alla vostra porta e si intrufolano in casa, rubando poi con varie scuse la vostra paghetta settimanale e i giochi della playstation.

L’era del self service

Dobbiamo farci tutto da soli. Pagare e lavorare. Fatti da solo la benzina, lavati da solo la macchina, serviti da solo, fai da te, prendilo tu, fallo tu.

Ormai vado al ristorante titubante. Ho paura di sentirmi dire: “Pansotti al sugo di noci? Prego, mi segua in cucina e se li faccia lei”.

Ghiaccioli

Invidio fortemente quelli che riescono a mangiare l’ultimo pezzo di ghiacciolo senza farselo cadere sui calzoni.

L’ultimo pezzo sta verso la fine dello stecco; è troppo grande per metterselo in bocca ed è anche troppo lontano per riuscire ad afferrarlo. Il bastoncino ti entra in gola e rischi di vomitare. Lo devi mordere, ma se mordi una metà, l’altra lascia l’abbraccio, si stacca e ti cade sui calzoni, oppure in una mano se sei veloce di riflessi.

Poi te ne stai con questo frammento di ghiacciolo in una mano a decidere se mettertelo in bocca o buttarlo per terra. Se lo butti per terra, ti accorgi che era il pezzo fondamentale per pronunciare l’affermazione “Ah, questo ghiacciolo mi ha proprio appagato”.