C’è violenza e violenza

La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma risulta socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi chiede e ottiene accoglienza nel nostro Paese, dice Debora Serracchiani. E c’ha ragione. Cioé, se qualcuno mi deve stuprare, io voglio uno italiano, magari che lavora, mette su casa con un mutuo, paga le tasse, possibilmente cattolico… Perché vabbé essere stuprati, ma da uno che non condivide i nostri valori proprio non si può accettare.

E siccome condivido, mi permetto di fornire alcuni suggerimenti a Debora per prossime esternazioni sul tema:

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma se si era fatto il bidet secondo me è un po’ meglio.

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma risulta socialmente e moralmente ancor più inaccettabile quando è compiuto da chi crede nelle scie chimiche.

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma se ti stuprano di notte e non avevi una pistola per sparargli, approfittando delle recenti novità, allora un po’ te la sei andata a cercare. Di giorno ok, è inaccettabile e basta. Se è un negro. Se no bisogna guardare com’eri vestita tu.

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma se è compiuto da un apolide non saprei dire se è socialmente e moralmente ancor più inaccettabile. Diciamo che è abbastanza inaccettabile.

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma se prima stavate limonando è di media inaccettabilità.

– La violenza sessuale è un atto odioso e schifoso sempre, ma quando la compie Khal Drogo su Daenerys Targaryen mi attizza troppo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *